Hydro-Québec

Hydro-Québec ha semplificato la progettazione delle sue sottostazioni di rete elettrica introducendo il software di ingegneria elettrica Zuken E3.series. Oltre ad accelerare la creazione di nuovi progetti e le modifiche ai progetti esistenti, l’azienda ha anche ottenuto un risparmio di tempo utilizzando modelli per duplicare i sottocircuiti che vengono ripetuti più volte tra i progetti.

Con una capacità totale di 36.912 Megawatt prodotti su 63 stazioni di generazione alimentate da 27 grandi serbatoi e distribuite in 530 sottostazioni, Hydro Quebec mantiene una rete di distribuzione completa in tutta la provincia del Quebec. Le sottostazioni dell’azienda svolgono un ruolo chiave nel controllo dei flussi di energia. Esse dividono le linee lunghe in sezioni più piccole, il che aiuta a ridurre al minimo qualsiasi interruzione della continuità del servizio quando una sezione non è funzionale, ad esempio durante un guasto o un periodo di manutenzione.

Progettazione della sottostazione di distribuzione dell'energia

I vari componenti che si trovano in una sottostazione comprendono strumenti per la misurazione della corrente e della tensione, dispositivi di protezione come interruttori automatici per l’interruzione della corrente di una linea, dispositivi di controllo e sezionatori che vengono utilizzati per commutare l’energia da una linea all’altra quasi istantaneamente quando le sezioni sono fuori servizio.

Con le nuove sottostazioni che continuano ad essere aggiunte alla rete di distribuzione dell’energia e le modifiche alle sottostazioni esistenti, la progettazione delle sottostazioni è fondamentale per la continuità operativa di Hydro Quebec. Prima di adottare il software di ingegneria elettrica Zuken E3.series, gli ingegneri di Hydro Quebec utilizzavano il software di disegno 2D di progettazione assistita da computer (CAD) per produrre e mantenere ben oltre 1.000 documenti di progettazione per ogni sottostazione.

Mantenere la coerenza nelle modifiche di progetto

Nel tentativo di apportare modifiche il più rapidamente possibile, spesso le modifiche sono state effettuate con forbici e nastro adesivo su disegni esistenti. Man mano che si accumulavano sempre più modifiche nei documenti contrassegnati, diventava sempre più difficile comprendere la storia delle modifiche, e questo portava spesso ad errori che richiedevano tempo per essere rilevati e corretti.

Il problema di questo approccio era che più modifiche venivano effettuate, più diventava difficile capire lo schema, il che aumentava la probabilità di errori. “I disegni marcati avevano un senso per chi li ha creati, ma erano molto difficili da capire per gli altri”. “Ad esempio, se il proprietario della sottostazione decideva in seguito che aveva bisogno di un altro allarme, spesso era difficile determinare a quale cavo doveva essere collegato”.

Inoltre, ogni modifica dello schema di cablaggio richiedeva una corrispondente modifica della lista dei componenti e delle liste dei cavi. Utilizzando un processo di aggiornamento manuale, è stato facile trascurare o inserire i dettagli in modo errato, portando ad incoerenze tra i disegni, le liste dei pezzi e le liste dei cavi.

Re-ingegnerizzazione di processo con E3.series

Per superare il problema, gli ingegneri dell’azienda hanno messo a confronto 10 diversi pacchetti software. Uno dei principali vantaggi della serie E3.series rivelati durante il processo di benchmarking è che gestisce sia la progettazione logica che fisica in modo che le informazioni debbano essere inserite una sola volta e che il software mantenga tutti i diversi documenti di progettazione in sincronia.

Il software tiene automaticamente traccia di ciò che è collegato a ciò, in modo che un ingegnere possa trascinare un componente da una posizione all’altra, anche da una pagina all’altra, e aggiornerà automaticamente i cavi e i riferimenti incrociati su ciascuno dei fogli che attraversano. Quando nuovi componenti vengono aggiunti a un disegno, il software aggiorna automaticamente l’elenco dei componenti e l’elenco dei cavi, eliminando lo sforzo precedente per gli aggiornamenti manuali.

Un altro fattore chiave nel processo decisionale è stata la possibilità di utilizzare E3.series in un’installazione aziendale con accesso multiutente (E3.enterprise). Ciò consente a più ingegneri di lavorare contemporaneamente sullo stesso progetto. Team multidisciplinari di ingegneri e tecnici condividono lo stesso progetto e gli stessi dati e le eventuali modifiche apportate dai team separati si propagano alle altre sezioni del progetto, garantendo la sincronizzazione e l’aggiornamento di tutti i dati.

Riutilizzo del design

Ogni nuovo progetto di sottostazione contiene molti circuiti che sono stati utilizzati in progetti precedenti. Questi circuiti sono quindi spesso ripetuti. In passato, gli ingegneri e i tecnici talvolta tagliavano e incollavano i circuiti, ma il risparmio di tempo non era grande perché il progettista di solito aveva bisogno di reindirizzare manualmente il cablaggio sullo schema elettrico, che era tipicamente la parte più dispendiosa in termini di tempo del processo. Gli ingegneri della Hydro-Québec ora usano E3.series per creare schemi circuitali modello che specificano i circuiti ripetitivi.

I tecnici possono ora trascinare questi modelli e rilasciarli nel disegno corrente e tutti i cavi interessati vengono automaticamente spostati e collegati correttamente nella nuova posizione. La capacità dell’E3.series di gestire i circuiti come modelli fornisce un sostanziale miglioramento della produttività e aiuta ad evitare errori.

Risultati

  • La produttività del progetto è raddoppiata con la serie E3.series
  • E3.series gestisce la progettazione sia logica che fisica dei cavi per coerenza
  • Le modifiche al progetto si propagano automaticamente garantendo la sincronizzazione e l’aggiornamento dei dati
  • La serie E3.series consente a più ingegneri di lavorare contemporaneamente sullo stesso progetto
  • L’utilizzo di sottocircuiti e modelli aumenta la produttività ed elimina gli errori.

Download

Scarica il case study